Meno reati fuori e più truffe online: ecco come navigare sicuri in smart working

Cyber crime

Basta aprire delle email, apparentemente innocue, che aggiornano sul COVid-19 e le truffe online sono dietro l’angolo: si clicca per avere più informazioni, ma l’hacker non perdona, sequestra i dati sensibili e chiede il riscatto. Fonte il Messaggero.

Perché sono così facili le truffe online?

Attualmente, a causa dell’emergenza, la polizia postale riceve ogni giorno crescenti segnalazioni per truffe online. Questo perché milioni di italiani sono a casa dietro a un pc, utilizzando molto più del solito questi dispositivi sia per via dello smart working sia per mero passatempo. E allora? I professionisti delle truffe non perdono tempo, sfruttano le occasioni e si mettono a lavoro.

rischi truffe online e cyber crime

Quali sono i rischi per la sicurezza aziendale?

  • Attacchi phishing: truffe informatiche che rubano i dati della carta di credito, a causa della moltiplicazione delle transazioni home banking  e di tutte le pratiche commerciali che si appoggiano alla rete.
  • Vendite o raccolte ingannevoli:  sta proliferando la corsa alla vendita di prodotti sanitari o finte campagne di raccolta fondi a favore degli ospedali per il Covid-19;
  • Attività di Spamming:  tra i raggiri vi è l’invio di email malevoli che provengono, apparentemente, da organi sanitari, ma in realtà sono spedite da abili truffatori che inducono a cliccare su allegati che contengono pericolosi virus informatici il cui è scopo è penetrare nei dispositivi per spiarci e assumerne il controllo.

Come può aiutarti la Elmi per proteggere la tua sicurezza online?

Sicuramente, come consigliato dalla polizia postale “bisogna innalzare le nostre difese sia informatiche che comportamentali” con antivirus e impostando password sicure. Ma quando si tratta di sicurezza informatica per un’azienda soprattutto se si lavora in smart working tutto questo non basta. Bisogna affidarsi a strumenti professionali con comprovata efficienza e sicurezza, in grado di attivarsi in maniera preventiva per contrastare gli attacchi zeroday ed eventuali cryptovirus che nel frangente si stanno diffondendo.

Non aspettare che sia troppo tardi, agisci ora in maniera preventiva!

LA TUA SICUREZZA E DELLA TUA AZIENDA PRIMA DI TUTTO

Vuoi sapere se i tuoi dispositivi aziendali sono già infetti da virus? Contattaci SUBITO inviando la tua richiesta alla casella mail:

smartworking@elmisoftware.com“.

Oppure, vuoi sapere cosa facciamo nello specifico e quali sono le soluzioni di Elmi? Clicca sul bottone in basso.

 

Claudia

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com